modena
cronaca

Masterchef: ciak, si gira a Modena

Finlandesi all’Aldina e all’Erba del Re per una gara all’ultimo fornello tra le nostre ricette tradizionali


14 ottobre 2012 di Carlo Gregori


Dei quattro concorrenti due sono andati in finale, ma che fatica: è stata una gara all’ultimo fornello quella tra i quattro cuochi in erba di Masterchef Finlandia. La produzione locale scandinava aveva infatti previsto il duello prima a Parma e poi a Modena. E da noi è avvenuta l’eliminazione dei concorrenti per la finale che si terrà a breve, poi sarà “congelata” per montaggio e postproduzione in vista della trasmissione, che avverrà a gennaio. Vietato ai non addetti assistere alle riprese: altrimenti, si saprebbe chi è passato e chi no. Tutto il resto era accessibile: dalla simpatia dei giurati allo splendido sorriso di Meri-Tuuli Langstrom, la food producer del programma e ormai star televisiva finlandese. Prima gara giovedì alla Trattoria Aldina di via Albinelli, dopo la visita al Mercato coperto. I quattro concorrenti hanno affrontato la preparazione di tagliatelle al sugo di prosciutto, medaglioni di maiale con pancetta e salsa di balsamico tradizionale, spinaci al burro, zuppa inglese e crostata di amarene di Vignola. Venerdì visita alla celebre acetaia di Italo Pedroni alla Osteria di Rubbiara di Nonantola e tra le forme di Parmigiano della fattoria Hombre dei Panini al Colombarone di Marzaglia. E ieri gran finale all’Erba del Re di Luca Marchini, alla Pomposa. La competizione si è fatta più accesa: le ricette erano più complesse. Come antipasto, lumache con crema di ceci e porcini. Primo, passatelli con ragù di pollo e uvetta. Secondo, piccione in salsa di mais. Dolce, fichi caramellati con semi di zucca. Ai giurati è toccata l’ultima parola.

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.