modena
cronaca
«Riciclava i soldi del clan» indagato un imprenditore modenese

di Giovanni Tizian

Remo Uccellari, già coinvolto nell’indagine per abusi edilizi a San Dalmazio La ditta è in crisi di liquidità, interviene un presunto prestanome della Camorra

22 febbraio 2013


MODENA. Imprese modenesi, prestanome della camorra, “soci occulti” vicini alla 'ndrangheta. Uno scenario complesso quello descritto in un'inchiesta, arrivata agli sgoccioli, della Procura antimafia di Bologna che tira in ballo l'imprenditore modenese Remo Uccellari, coinvolto nell'affaire Serramazzoni con l'ex sindaco Luigi Ralenti per una serie di abusi edilizi a San Dalmazio. Le storie pur sf...

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.