modena
cronaca

Gastroenterologia e Nefrologia hanno due nuovi primari


17 novembre 2021


Due nuovi primari nell’Azienda ospedaliero universitaria di Modena: il professor Antonio Colecchia è il nuovo direttore della Gastroenterologia del Policlinico (prende il posto della professoressa Erica Villa) e il professor Gabriele Donati è il nuovo direttore di Nefrologia e Dialisi, dove ha sostituito il prof. Gianni Cappelli.



«Sia la Gastroenterologia, sia la Nefrologia partecipano – spiega il direttore generale Vagnini – rispettivamente per il fegato e i reni, all’attività del Centro Trapianti che vede la nostra Azienda all’avanguardia, grazie anche alla grande esperienza nella chirurgia robotica».

«Per me è un grande onore essere qui al Policlinico – racconta il prof. Colecchia – in una delle realtà nel campo delle malattie dell’apparato digerente più apprezzate a livello nazionale ed internazionale. La sua fama è il frutto di una intensa attività dei mei illustri predecessori dal prof. Mario Coppo, al prof. Federico Manenti alla prof.ssa Erica Villa che con intenso lavoro ed abnegazione oltre che a scelte oculate e lungimiranti hanno reso questa realtà una delle più importanti nel panorama nazionale e internazionale. I miei obiettivi a breve e medio termine si inseriscono in questa consolidata tradizione. La creazione di una rete a livello provinciale per il reclutamento dei pazienti epatopatici e il management dei pazienti con emorragia digestiva da varici esofagee andrebbe nella direzione avviata dai miei illustri predecessori. Altro punto fondamentale è la gestione del paziente con epatopatie alcoliche e da accumulo di grasso (steatosi), patologie in notevole incremento». Fondamentale è poi la prevenzione: «Sempre più ragazzi bevono, anche prima degli 11 anni: è fondamentale la sinergia con il territorio per la prevenzione».

Anche il prof. Donati è felice di essere approdato «in un centro prestigioso e dalla lunga tradizione. Il mio primo obiettivo è la prosecuzione e l’ampliamento dell’attività di trapianto di rene per i pazienti affetti da insufficienza renale cronica grazie alle nuove possibilità della trapiantologia: il trapianto da donatore vivente, il trapianto prima della dialisi, il trapianto da donatore ABO incompatibile, il trapianto cross-over».
 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.