modena
cronaca

Soliera. Gattile finanziato con l’eredità: il Comune cerca fondi aggiuntivi


08 febbraio 2022 Paola Ducci




soliera. Ancora nulla di fatto per la costruzione del nuovo gattile di Soliera. L'amministrazione comunale si è sempre dichiarata pronta a realizzarlo dopo che è stata beneficiaria di un lascito modale per il valore di 400 mila euro da parte di una donna solierese, amante dei felini. Un testamento favorevole alla gestione municipale a patto che quei soldi venissero utilizzati interamente per la costruzione del gattile.

Alla morte della donna, avvenuta nel 2014, era stata così costituita una fondazione per la gestione del patrimonio della signora. L'amministrazione aveva a questo punto chiesto che, per accelerare le procedure di avvio ai lavori, insieme al lasciato fosse presentato anche un progetto di effettiva realizzazione.

Ma il progetto proposto, per la complessità della struttura, si è rivelato essere oltre il budget.

«Poiché ci è stato presentato un progetto che richiedeva un budget doppio rispetto a quello complessivo della donazione - puntualizza il sindaco di Soliera Roberto Solomita- come amministrazione abbiamo chiesto delle revisioni successive con l'idea di integrare comunque il budget con fondi nostri e con la possibilità di un ulteriore aiuto da parte della Fondazione della signora defunta».

«Questo perché è bene che se il lavoro si fa è fondamentale che abbia tutte le caratteristiche perché sia un gattile bello, funzionale, nel quale gli animali possano trovare un luogo perfetto per le loro esigenze ma soprattutto che sia innovativo e rispettoso di tutte le norme vigenti in materia», spiega il primo cittadino.

Ma, sia per gli anni di pandemia che per un accordo che ancora non è stato trovato il progetto ad oggi è in stallo. «Da parte dell'amministrazione solierese continua però ad esserci la totale volontà di realizzazione di quest'opera - conclude Solomita- lo scorso 25 novembre abbiamo avuto un incontro con il progettista ma siamo in attesa di trovare un accordo definitivo anche con la Fondazione che spero arrivi nel minor tempo possibile». Insomma, risolto il nodo dei fondi, si parte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.