modena
cronaca

Modena Malattie infiammatorie intestinali, oltre mille i pazienti in cura al Policlinic


19 maggio 2022


Oggi è la giornata mondiale delle Mici, le Malattie infiammatorie croniche intestinali (Malattia di Crohn e Rettocolite ulcerosa) e il personale della Gastroenterologia del Policlinico di Modena, diretta dal prof. Antonio Colecchia, indosserà una mascherina viola per sensibilizzare l’opinione pubblica su queste patologie. Al Policlinico, da più di 30 anni è attivo un ambulatorio dedicato a queste patologie, coordinato dalla dottoressa Angela Bertani, che assicura un approccio multidisciplinare. Le Mici sono malattie immunomediate ad andamento intermittente, invalidanti che colpiscono prevalentemente la popolazione in età giovanile fra i 20-40 anni. Attualmente circa 150.000 persone in Italia soffrono di tali patologie, con una incidenza di 10-15 casi ogni 100.000 abitanti/anno per la Malattia di Crohn e 6-8 casi ogni 100.000 abitanti/anno per rettocolite ulcerosa.

«Il Centro Mici – sottolinea il direttore della Gastroenterologia prof. Colecchia – ha in carico 1100 pazienti con Mici, di cui almeno il 30% in terapia biotecnologica. I pazienti vengono presi in carico nel loro intero percorso diagnostico, terapeutico e assistenziale, con passibilità di accedere anche a trattamenti innovatici sperimentali». L’ambulatorio si avvale di collaborazioni multidisciplinari e da queste è nato nel 2018 l’ambulatorio multidisciplinare delle malattie infiammatorie croniche intestinali ed articolari per i pazienti con Mici associata a spondiloartriti dove il paziente viene valutato contemporaneamente ad ogni visita dal gastroenterologo dedicato dai reumatologi (dr.ssa Gilda Sandri, dr.ssa Amelia Spinella). Stretta collaborazione anche con la Pediatria (Dr.ssa Anna Rita Di Biase) per i ragazzi con Mici nella loro età di transizione (14-16 anni) per avviare i giovan i pazienti e i familiari verso l’età adulta.l

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.