modena
cronaca

«Parcheggi sui Viali per i residenti? Così muore il centro, non scherziamo»

Confcommercio critica la proposta emersa nell’incontro con la giunta: «Così salta tutto»


20 maggio 2022 Davide Berti




«Quota di parcheggi sui viali riservata ai residenti? Sosta a pagamento dopo le 20 per disincentivare l'utilizzo degli stalli da parte dei frequentatori del centro? A meno che non si voglia tornare a vedere una fotografia sbiadita del centro, non scherziamo!».

Così Confcommercio Modena in merito alle proposte del comitato, di cui ha dato notizia ieri la Gazzetta, emerse in merito a un incontro tra giunta e residenti.

«Vorremmo innanzitutto ricordare al portavoce del comitato dei residenti – puntualizza Confcommercio - che il centro storico è tornato a splendere anche grazie agli investimenti di centinaia di imprenditori che si sono messi in gioco con i propri locali ed i propri dehor per rendere il cuore della città più vivo, più sicuro, più attrattivo e più accogliente».

Confcommercio analizza la situazione: «Ci rendiamo perfettamente conto – prosegue l'Associazione – che non è facile contemperare il bisogno di parcheggio della residenza e le esigenze delle imprese e dei frequentatori del centro, ma non comprendiamo francamente la ratio della messa in campo di proposte capaci di far saltare in aria il fragile equilibrio raggiunto».

«Poi – attacca Confcommercio – non possiamo nasconderci che ci siano dei casi da “registrare», che fanno arrabbiare i residenti e che sono soprattutto un elemento di concorrenza sleale nei confronti della grandissima parte delle attività attente a rispettare ogni regola su occupazione del suolo e soglie di rumore: l'invito, che rivolgiamo anche pubblicamente all’amministrazione, è di intervenire senza esitazione perché situazioni di illegalità vengano stroncate sul nascere».

«Da parte nostra – conclude l’associazione – piena disponibilità a lavorare, come abbiamo sempre fatto, perchè sia garantito il diritto delle imprese a lavorare senza che vengano lese le legittime prerogative della residenza: va preliminarmente analizzato con puntualità il quadro complessivo, andando a verificare i reali elementi di criticità sulla sosta, cosa non sta eventualmente funzionando negli strumenti messi in campo e come i residenti hanno effettivamente colto la grande opportunità offerta negli scorsi anni dell’utilizzo a prezzi politici del Novi Park; solo dopo si potrà entrare nel merito delle eventuali misure correttive da adottare».l


 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.