modena
cronaca

Modena. In piazza Roma un labirinto verde per cambiare e salvare l’ambiente

L’opera è accessibile anche oggi fino alle 19


21 maggio 2022 Gabriele Canovi


MODENA Piazza Roma si colora di verde. Ieri l’onlus Cefa e il Comune di Modena hanno celebrato la Giornata mondiale dell’ambiente con la seconda edizione di “Riempi il mondo di verde” e realizzando un labirinto a forma di mondo in piazza Roma. Un’installazione composta da 4mila piantine aromatiche e 300 metri quadri di erba che ha riempito di verde la piazza dando vita a un mondo di oltre 30 metri di diametro con un duplice scopo: coinvolgere e sensibilizzare sui temi ecologici, ma anche raccogliere fondi per piantumare alberi a Modena e in Kenya. Con un’offerta di 5 euro si può infatti ricevere una delle 4mila piante di basilico, menta, maggiorana o timo, vero simbolo di questa giornata e un aiuto concreto per “riempire il mondo di verde”.

Ogni dieci piantine aromatiche vendute, verrà piantumato un albero: all’ombra della Ghirlandina si tratterà di alberi autoctoni per contrastare la produzione di CO2, mentre in Kenya gli alberi saranno di mango e serviranno per supportare le popolazioni della regione che stanno vivendo la più grande crisi di siccità dal 1981. A colorare ancora di più la piazza ci ha pensato un gruppo di classi delle scuole elementari di Modena e provincia che ha giocato - e imparato - tra le strade del labirinto, la vera attrazione della giornata. Gli oltre 300 piccoli studenti si sono divertiti a percorrere il labirinto rispondendo alle domande a tema “green” che si sono trovati davanti ad ogni bivio. Domande che mettono l’accento sui comportamenti nel quotidiano per contrastare il cambiamento climatico. «È stata una mattinata stupenda ed emozionante - dice Jacopo Soranzo di Cefa - la grossa novità di questa seconda edizione, grazie all’aiuto della Fondazione di Modena, è stato il coinvolgimento delle classi fin da aprile, con le quali abbiamo fatto formazione sul delicato tema dei cambiamenti climatici. Proprio i piccoli delle scuole elementari di Modena sono stati tra i protagonisti dell’installazione del labirinto, ci hanno dato una mano nel posizionare tutte le 4mila piantine e poi si sono divertiti a percorrere il labirinto».

E si è divertito anche l’assessore Grazia Baracchi, che nella mattina si è unita al Cefa e alle classi dando il suo contributo nella realizzazione dell’installazione. Nel pomeriggio, invece, è stato il sindaco Gian Carlo Muzzarelli a provare il labirinto: «In questo momento - ha detto il primo cittadino - i bisogni immediati rischiano di far dimenticare il dramma dei cambiamenti climatici, facendolo diventare una sorta di sfida dimenticata. Abbiamo la necessità di capire come rendere più sostenibile il nostro rapporto con la Terra. L’idea di celebrare con Cefa la giornata mondiale dell’ambiente è per operare sia qui che nel mondo».

Parole alle quali fanno eco quelle del direttore di Cefa Luciano Centonze: «Gli effetti di tre mesi di siccità in Italia e tre stagioni delle piogge perse nel Corno d’Africa sono sotto gli occhi di tutti. Non va persa la direzione di contrasto al cambiamento climatico, possiamo posticipare, dilazionare azioni e attività, ma senza perdere di vista la tematica». Il labirinto rimane accessibile anche oggi, dalle ore 9 alle 19, ed è attesa la visita dell’assessore Alessandra Filippi. Tirato giù il sipario e smontata l’istallazione del labirinto, tutta l’erba e le piante rimaste verranno trasferite e Magreta dove saranno accolte dal gruppo scout locale per essere piantate.

l


 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.