modena
cronaca

Modena, “Mangia e bevi” per le vie del centro: tutto esaurito per Stuzzicagente

I locali presi d’assalto da gourmet e golosi, ma anche da tanti turisti tornati in città


23 maggio 2022 di Paola Ducci


MODENA. i energia ed è un piacere tornare a vivere Stuzzicagente finalmente in totale libertà», affermano Giulia Ficarra e Sara Coriferro, modenesi che ieri sera per la prima volta dopo il Covid hanno partecipato nuovamente all’evento enogastronomico promosso da Modenamoremio, l’associazione di promozione del centro storico organizzatrice dell’evento che ha totalizzato oltre 4mila gettoni venduti.
«Siamo davvero contenti – ha confermato Maria Carafoli, direttrice di Modenamoremio – Pensavamo che la coincidenza con eventi sportivi importanti scoraggiasse i modenesi a uscire per partecipare alla manifestazione e invece non è stato affatto così».
Dopo le 20, infatti, le vie del centro hanno iniziato a riempirsi di gente e tutti i locali coinvolti hanno servito le loro proposte enogastronomiche fino a esaurimento di tutte le scorte fatte.
«Stuzzicagente piace alla gente per la proposta di alta qualità – afferma Mauro Rossi titolare dell’Osteria Rossi di piazza Roma – Questo ci fa molto piacere e ci lusinga per il grande impegno che da anni mettiamo in campo per la buona riuscita della manifestazione».
La formula libera dove ciascun visitatore ha potuto decidere il proprio percorso, selezionando i piatti in base ai propri gusti utilizzando la moneta ufficiale dell’evento, il gettone, si è rivelata ancora una volta vincente. Alla tradizionale kermesse, finalmente, non sono mancati nemmeno i turisti: alcuni hanno dichiarato di essere di passaggio in città altri invece hanno confermato di aver scelto Modena come meta per qualche giorno di relax all’insegna del buon cibo e dei motori, optando di rimanere fino al prossimo weekend, quando in città andrà in scena Motor Valley Fest.
Nemmeno in quest’edizione sono mancate la giuria popolare e la giuria di qualità, composta da Silvia Marchi, titolare di “Latteria 21”, Sandro Fazio, titolare del ristorante “Antica Moka”, e Lorenzo Migliorini, chef di “Taverna dei Servi”, che durante la serata sono passati di locale in locale per decretare sia il miglior cibo sia il miglior drink, individuando due diversi vincitori per categoria. E alla sostenibilità hanno pensato le rappresentanti di To Good To Go, l’app del “troppo buono per essere buttato”, che dopo minuziose valutazioni decreterà il locale più attento alla lotta contro lo spreco alimentare.
Ad allietare la calda serata di Stuzzicagente non è mancata nemmeno la musica. E se in Largo San Giorgio si potevano degustare maccheroncini ai funghi porcini e salsiccia proposti dall’Osteria Rossi e tigelle dai gusti più svariati, al Tigellino, ascoltando la musica rock degli Skambisti, piazza della Pomposa era animata dai dj di Radio Stella. La serata, si è conclusa con grande gioia dei modenesi, la maggior parte dei quali trova questo evento ormai una tradizione irrinunciabile.
Grande soddisfazione non è mancata nemmeno da parte dei titolari dei locali coinvolti che hanno registrato il tutto esaurito. Nei prossimi giorni i vincitori riceveranno una cesta con le eccellenze enogastronomiche del territorio offerte da Piacere Modena, mentre tra il pubblico votante un vincitore potrà ricevere 10 gettoni omaggio per la prossima edizione di Stuzzicagente Autunno, il 2 ottobre 2022. La giornata di festa era già partita fin dalla mattina dove in piazza Pomposa è stato possibile ammirare una mostra di ceramiche dedicate all’arte del vino e del lambrusco, realizzate dai ragazzi del corso di design della ceramica dell’istituto Venturi, seguiti dai prof. Villani e Consorti.

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.