modena
cronaca

Castelnuovo, coltellate e molestatori in centro, il sindaco impone nuove pattuglie

Due episodi alzano la guardia: «Certe cose non sono tollerate»


23 maggio 2022


CASTELNUOVO Due gravi episodi in due giorni si sono verificati a Castelnuovo. Questo ha portato il sindaco Massimo Paradisi a chiedere un incontro col comandante del corpo unico e il responsabile del presidio della Polizia locale, in seguito al quale si è deciso che nel centro del paese verranno intensificati i controlli, aggiungendo anche pattugliamenti a piedi oltre a quelli in bicicletta.

Il primo episodio è andato in scena mercoledì: una lite tra due stranieri finita con una ferita per una – probabile – arma da taglio, fortunatamente non grave. Grave però è la vicenda e su questo il sindaco non ha dubbi: «Le telecamere hanno ripreso tutto – specifica – e i due, non residenti a Castelnuovo, sono già stati identificati. I carabinieri stanno facendo il loro lavoro».

Le immagini di videosorveglianza raccontano l’accaduto: «Si vedono queste due persone arrivare insieme in bici una accanto all’altra. Poi succede qualcosa e iniziano a discutere».

Il giorno dopo, giovedì, un altro episodio che ha coinvolto dei ragazzini minorenni ha creato subbuglio nella zona del mercato: «Un uomo che stava uscendo da un bar, probabilmente ubriaco, ha preso di mira dei ragazzini che passavano in bici, li ha iniziati a seguire in modo aggressivo. A quel punto sono intervenuti degli adulti presenti, ne è nata una discussione che ha richiesto l’intervento dei carabinieri».

Anche in questo caso le telecamere hanno ripreso la scena: «Si tratta di due episodi scollegati. Quella di Castelnuovo è una comunità tranquilla ma vogliamo dare un segnale ai residenti e ai negozianti».

Ecco quindi la decisione del primo cittadino in accordo con le forze dell’ordine: «In seguito a questi episodi spiacevoli – così Paradisi – ho avuto un incontro con il comandante del corpo unico e il responsabile del presidio della Polizia locale. Su mia richiesta si è deciso di dare avvio immediato ad una serie di controlli e pattugliamenti, a piedi, in centro. A questi interventi, già partiti nel weekend, come di consueto, si aggiungeranno anche servizi di pattugliamento in bicicletta in parchi, piste ciclabili e luoghi di ritrovo nella stagione estiva».

L’obiettivo, dunque, è uno: «Importante è concentrarsi sulla quotidianità unendo politiche attive a, laddove necessario, politiche di controllo e presidio più forti». l


 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.