Gazzetta di Modena

Modena

Ex presidente Cei

Il cardinale Ruini in terapia intensiva: Sassuolo in ansia

Il cardinale Ruini in terapia intensiva: Sassuolo in ansia

Il porporato ricoverato al Gemelli a seguito di un infarto. L’ospedale: «E’ vigile e collaborante»

07 luglio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Sassuolo. Il cardinale Camillo Ruini, ex presidente della Conferenza episcopale italiana e vicario ai tempi di Papa Wojtyla a Roma, è ricoverato al Policlinico Gemelli di Roma, in terapia intensiva, probabilmente per un infarto che lo ha colpito nella tarda serata di ieri, sabato 6 luglio, a Roma, dove ancora risiede. Il 93enne porporato, ha segnato un importante periodo per la Chiesa italiana lanciando il cosiddetto "Progetto culturale" nel nostro paese, volto anche alla ricerca di un maggiore peso da parte della cultura cattolica in Italia post-democristiana.

La nota dell’ospedale

«In considerazione dell`età avanzata e della storia clinica del cardinale – scrive il Gemelli in una nota – si è reso necessario il ricovero in Terapia intensiva cardiologica. Il paziente è vigile e collaborante e le sue condizioni cliniche sono al momento stabili. Prosegue il monitoraggio e le terapie».

L’ansia di Sassuolo e gli hater

E’ in ansia la città di Sassuolo, dove il cardinale è nato il 19 febbraio 1931, mantenendo sempre un forte legame con la popolazione. Sui social invece incredibilmente si sono scatenati hater e troll, con commenti allucinanti su di lui.