sport

Volley. Modena torna in Umbria a caccia di una impresa

Situazione in equilibrio dopo due match, gara 3 avrà un peso determinante per orientare la serie 


20 aprile 2022 Francesco Cottafava


Francesco Cottafava

Andrà in scena questa sera alle ore 20.30 (diretta su Rai Sport) la gara 3 dell'incredibile serie tra Modena Volley e Sir Safety Perugia, all'interno della quale fino a questo momento è successo di tutto. Le due corazzate si trovano sull'1-1 e la partita di questa sera è decisiva per dare una direzione a questa serie che ha già cambiato padrone tantissime volte.

«Quello che ci eravamo proposti prima di gara 2 era che, nonostante l'assenza di Leal, dovevamo stare sempre in partita, vicini a loro, e l'abbiamo fatto – spiega Andrea Giani - non abbiamo secondo me colto alcune occasioni che potevamo gestire un po' meglio, mentre Perugia nel corso della partita è cresciuta, dopo il primo set in cui c'era grande tensione da parte loro. Una volta trovato il ritmo giusto, Perugia ha meritato di vincere la partita. Noi siamo stati sempre lì, nel terzo set è stato un peccato aver sprecato quel recupero di sette punti. Peccato che questo recupero sia svoltato in quella maniera che tutti conosciamo col doppio cartellino rosso».

Gli episodi finora hanno premiato Perugia, vedremo se questo trend cambierà questa sera.

«Queste partite vivono dell'aspetto agonistico, che ti permette recuperare risorse che in genere rimangono sopite. Nervosismo? direi di no, oramai la serie è iniziata ed è più il livello tecnico che sale. Le squadre si conosco sempre di più, prendono confidenza con l'avversario. Il nostro quarto posto ci dice che abbiamo vinto tanti scontri diretti, quattro su sei. Evidentemente la differenza tra le prime della Superlega era minima, e lo sta dimostrando anche Trento che, da terza, sta giocando una grande pallavolo».

Andrea Giani parla poi degli aspetti tecnici e tattici che potrebbero fare la differenza.

«Stiamo battendo bene, anche se con qualche giocatore possiamo fare qualcosa meglio. Tra gara 1 gara 2 avevo chiesto a Bruno di forzare maggiormente, infatti in gara 2 ha picchiato in battuta come gli avevo chiesto ed è stato fondamentale nella fase break. Il servizio certamente sarà determinante, ma il lavoro di muro-difesa per noi deve essere sempre ad alto regime».

In casa perugina ha invece presentato la sfida Massimo Colaci: «Si riparte da capo come sempre nei play off per affrontare un’altra partita complicata, lunga, difficile e tesa. Ci saranno momenti in cui soffriremo, altri dove andranno meglio le cose per noi. Insomma, un po’ quello che abbiamo visto nelle prime due gare».

SESTETTI

Leal difficilmente sarà della partita: «La sentenza di Leal? Difficile fare una previsione, il nostro focus è quello di giocare senza Yoandy, siamo pronti ad entrare in campo come domenica. Non ci creiamo nella testa l'ipotesi di giocare con Leal in campo».

Abbastanza chiare le parole di Andrea Giani che dovrà scegliere uno tra Van Garderen e Swan Ngapeth per sostituire il fuoriclasse brasiliano. Bruno-Abdel-Aziz in diagonale principale, Earvin Ngapeth-Van Garderen in posto 4, Stankovic-Mazzone al centro, libero Rossini.

Perugia risponderà con Giannelli-Rychlicki, Ricci-Solè, Leon-Anderson, Colaci libero.

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.