Gazzetta di Modena

Sport

Modena calcio
Calcio Serie B

Modena sogna il colpo di... Coda, anche Caldara resta nel mirino

Modena sogna il colpo di... Coda, anche Caldara resta nel mirino

Mercato: il club canarino sempre vigile sui due grandi obiettivi, il difensore ex Milan ora svincolato e l'attaccante ex Cremonese di proprietà del Genoa

12 giugno 2024
3 MINUTI DI LETTURA





MODENA. Ormai è un fatto noto come il Modena abbia un debole per Massimo Coda. Da tre estati a questa parte, l’attaccante e la società canarina flirtano, senza mai andare oltre, soprattutto per le richieste economiche che la punta ha sempre avanzato. Anche quest’anno il Modena non ha perso del tutto le speranze di arrivare al bomber di Cava dei Tirreni, uno dei pochi attaccanti di Serie B capace di garantire la doppia cifra. Rispetto alle passate stagioni, però, la situazione appare ingarbugliata.

Coda, ancora sotto contratto con il Genoa per un anno, è reduce da un campionato vissuto in prestito alla Cremonese. La stessa società grigiorossa aveva strappato l’anno scorso un accordo, sulla base di un prestito che sarebbe diventato obbligo in caso di promozione in Serie A. Dato che la Cremonese ha perso la finale playoff con il Venezia, questo ha fatto decadere l’accordo, facendo sì che l’attaccante sia tornato al Genoa.

Il club lombardo, però, avrebbe comunque una prelazione sul giocatore, anche se l’ipotesi più probabile è che torni a bussare alla porta del Genoa cercando di strappare un accordo a cifre più ridotte, visto che il contratto di Coda scade a giugno 2025. Proprio questo aspetto sta facendo gola a diversi club di B come il Modena stesso, ma anche altri. Tra questi la Salernitana, che potrebbe intavolare una trattativa più ampia con il Genoa che comprenda anche Maggiore, e il Palermo, che potrebbe perdere Soleri (direzione Brescia) e lo stesso Brunori. Da Cremona giungono voci discordanti, dato che da una parte il club starebbe ponderando l’investimento su Coda, dall’altra si parla di un feeling mai nato tra l’attaccante e Stroppa. L’allenatore, arrivato in corsa la passata stagione, sarebbe in prima linea sulle decisioni di mercato del club grigiorosso, e potrebbe scegliere di puntare su un altro tipo di attaccante, tenendo anche in considerazione il fatto che a Cremona tornerà Okereke, dopo il prestito al Torino. Il Modena, comunque, rimane alla finestra, pronto ad inserirsi qualora ci fossero le condizioni favorevoli per piazzare quello che sarebbe un colpo da novanta per l’attacco.

Quello di Coda, però, non è il solo nome sul taccuino del diesse Andrea Catellani. Tra questi, ricordiamo che figura quello di Gennaro Borrelli, il cui prestito al Brescia scade dopodomani, e anche altri che al momento sono ancora rimasti nell’ombra. Quest’anno il mercato sta partendo un po’ a rilento, dato che diverse società devono ancora scegliere i direttori sportivi o gli allenatori.

C’è ancora tanta carne al fuoco, ed è per questo motivo che bisogna seguire con attenzione il mercato degli svincolati. Mattia Caldara è sempre un nome caldo per il Modena. Il difensore, attualmente senza squadra dopo l’esperienza negativa al Milan, più passano i giorni e più sembra che si stia convincendo a scendere di categoria, per cercare di rilanciare la propria (sfortunata) carriera, costellata troppo spesso da gravi infortuni.