Gazzetta di Modena

Sport

Modena calcio
Calcio Serie B

Defrel, l’ora delle scelte: l’ex Sassuolo verso il Modena?

di Enrico Ballotti
Defrel, l’ora delle scelte: l’ex Sassuolo verso il Modena?

La casa in centro, l’amore per la città e il “maestro” Bisoli ma l’ingaggio è pesante e così Catellani si guarda attorno

09 luglio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





I prossimi giorni potrebbero essere quelli decisivi per il futuro di Gregoire Defrel. Questo è quello che filtra dall’entourage del giocatore.

Il tormentone

Il Modena, così, resta alla finestra in attesa di mosse dell’attaccante – ormai ex Sassuolo – che si è trasformato o quasi nel tormentone dell’estate gialloblù. Sul piatto della trattativa ci sono alcuni pro e alcuni contro. Iniziamo dalle carte sulle quali può contare il direttore sportivo Andrea Catellani. La prima, mister Pierpaolo Bisoli che ha lanciato proprio Defrel ai tempi del Cesena. Seconda, l’amore o l’affetto (chiamatelo come volete) del giocatore verso la città di Modena. Il francese vive in centro storico e, non è un mistero, la sua priorità sarebbe quella di non traslocare. Terza carta da giocare, certamente un progetto che lo vedrebbe con un ruolo chiave. Quindi i temi meno “simpatici” ovvero quelli legati all’ingaggio del giocatore che, almeno ai tempi del Sassuolo, era decisamente pesante. Per Defrel, tra l’altro, non mancherebbero le proposte in particolare dall’estero. Ma in questo caso, come detto, il fattore “Modena città” potrebbe essere un fattore decisivo.

Le alternative

In attesa di novità, Catellani si sta comunque guardando attorno alla ricerca di alternative. Per Mattia Felici la concorrenza delle big è sempre più agguerrita. Già, perché dopo lo stop della trattativa con il Cagliari, il giocatore della Feralpisalò sarebbe finito nel mirino del Sassuolo. Delle scorse ore, poi, c’è da registrare il muro del Vicenza per Matteo Della Morte. Figlio d’arte - il padre Ivano sfidò i gialli in Serie A con la maglia del Chievo - classe ’99 e soprattutto pupillo della famiglia Rosso. I proprietari del Vicenza lo hanno infatti blindato, pronti a discutere solo di offerte clamorose. Altro nome rimbalzato di recente è quello di Nicolò Buso, 2000 del Lecco a segno proprio contro il Modena nell’ultima giornata della scorsa stagione. Anche qui si tratta di un profilo interessante, ma pure in questo caso c’è da registrare l’agguerrita concorrenza di club di Serie B (in particolare del Pisa dell’ex Davide Vaira).

In uscita

Chi potrebbe arrivare e chi invece saluta i colori gialloblù. Ogni riferimento è a Jacopo Manconi che nella giornata di ieri è passato a titolo definitivo al Benevento. L’esperienza canarina dell’attaccante si chiude con 31 presenze, 3 reti in campionato e una in Coppa Italia, oltre a 4 assist. Manconi che, sul proprio profilo Instagram, ha voluto salutare Modena e il Modena con queste parole: «Grazie Modena! Grazie di tutto quello che è stato quest’anno tra alti e bassi! Ma per me è stato un bellissimo viaggio. Volevo ringraziare tutti i tifosi che mi hanno sempre aiutato e accolto benissimo in questa città creando amicizie che mi porterò dietro per sempre Ringrazio società mister e tutti i compagni perché sono stati parte di un pezzo della mia vita ! Vi seguirò sempre!».

© RIPRODUZIONE RISERVATA