tempo-libero
lungometraggio di wilma massucco su luigi barile
Una modenese racconta la vita del “re della grappa”

MODENA. È la storia di un giusto, un uomo solido, che dalla vita ha avuto tanto perché ha dato tanto, rischiando in tutta coscienza e in prima persona. E a raccontare questa storia è una donna, la...

08 novembre 2014


MODENA. È la storia di un giusto, un uomo solido, che dalla vita ha avuto tanto perché ha dato tanto, rischiando in tutta coscienza e in prima persona. E a raccontare questa storia è una donna, la regista modenese Wilma Massucco, sensibilità rara e occhio esperto nel riconoscere quando dietro a una persona c’è vera sostanza. Lui è Luigi Barile, il re della grappa, amico fraterno di don Andrea G...

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.