tempo-libero

Nonantola Film festival un viaggio alla scoperta del cinema del futuro

Da mercoledì torna la rassegna serale con otto film, sei girate da registe Non mancherà la rassegna dei cortometraggi e la sezione per bimbi e ragazzi


25 aprile 2022


NONANTOLA. Otto serate (nove con l’anteprima a Bomporto lo scorso 19 aprile) tutte ad ingresso gratuito all’insegna del cinema d’autore e di qualità, lo schermo come specchio dei tempi in cui viviamo. Una rassegna serale con otto film – sei girati da registe - tra italiani e stranieri, di cui due opere prime, e due opere seconde vincitrici della Mostra di Venezia e del Festival di Cannes 2021, alcuni in esclusiva provinciale. Valore aggiunto, due titoli saranno sottotitolati appositamente per le persone non udenti. Tre registe di cui due modenesi e una egiziana, un regista, un’attrice e un produttore accompagneranno i loro film in sala e sveleranno al pubblico i segreti del dietro le quinte, un critico cinematografico racconterà agli spettatori l’esordio di Pasolini dietro la macchina da presa. Due i film per i più piccini, preceduti da un incontro-spettacolo del contastorie Marco Bertarini. E poi i tre cortometraggi vincitori della gara ancora in corso “4 Giorni Corti+2” – vero cuore pulsante del festival – e nell’ambito del progetto ‘Natura Fragile’ la proiezione dei corti premiati al festival “CineDanza” 2021. Un cortometraggio realizzato dal regista Carlo Battelli con i ragazzi di terza media dell’Istituto comprensivo ‘F.lli Cervi’ di Nonantola aprirà tutte le serate.

Una mostra con 55 opere di pittura, scultura e fotografia intitolata “L’arte nel cinema” a cura di NonantolArte e PhotoNonantolArte visitabile tutti i giorni di proiezione nel foyer della Sala Cinema Massimo Troisi.

Questi i numeri della 16esima edizione del Nonantola Film Festival, che dopo due anni di stop alle rassegne in presenza a causa della pandemia si svolgerà dal 27 aprile al 7 maggio 2022 a Nonantola. In linea con la mission che Nonantola Film Festival APS, organizzatrice dell’evento e affiliata Arci-UCCA, sta portando avanti da sei anni a questa parte, vengono presentate agli spettatori opere prime e seconde di registi italiani e stranieri che poca o nulla visibilità hanno avuto nelle sale, non per scarsa qualità, ma per logiche di distribuzione cinematografica miopi e interessate soltanto al guadagno immediato.

IL PROGRAMMA.

Il Nonantola Film Festival prende il via mercoledì 27 aprile con l’intenso pluripremiato film di Jasmila Žbanić “Quo vadis, Aida?”. Giovedì 28 aprile arriva “La scelta di Anne - L'événement” opera seconda della regista francese Audrey Diwan, vincitrice del Leone d’oro alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2021: . Un’altra regista francese, Julia Ducournau, anche lei al secondo film, è l’autrice di “Titane” in programma venerdì 29 aprile. Sabato 30 aprile la regista modenese Claudia Tosi sarà presente in sala per la proiezione del suo documentario “I Had a Dream – Avevo un sogno” entrato nella ‘long list’ del premio Oscar 2021. Protagoniste Manuela Ghizzoni onorevole del Parlamento Italiano e Daniela Depietri consigliera comunale e poi assessore che affrontano l’arena politica italiana.

E sarà un’altra regista modenese, Valentina Arena, ad accompagnare domenica 1° maggio la proiezione in esclusiva provinciale del suo “Il pinguino di carta e altre storie”, che racconta di un percorso di arte partecipata a Modena. E’ girato tra Valsamoggia, Spilamberto e Savignano sul Panaro “La guerra a Cuba”, opera d’esordio di Renato Giugliano che sarà presente in sala lunedì 2 maggio assieme all’attrice modenese Stefania Delia Carnevali e allo sceneggiatore Mario Mucciarelli.

Martedì 3 maggio il critico cinematografico e responsabile del Centro Studi – Archivio Pasolini della Cineteca di Bologna Roberto Chiesi commenterà dopo la proiezione il primo film di Pier Paolo Pasolini, “Accattone” – presentato in versione restaurata .

Ospite internazionale, la sera di sabato 7 maggio, la regista egiziana Nesrine Lotfy El-Zayat che assieme al suo produttore italiano Luigi Veneziani incontrerà il pubblico per la proiezione del lungometraggio d’esordio dell’autrice “On the fence”, documentario girato a Il Cairo e dintorni. Sempre la sera del 7 maggio, alle ore 20 saranno resi noti i nomi degli artisti vincitori del concorso “L’arte nel cinema”, mentre dopo la proiezione del film e l’incontro con gli ospiti ecco i tre corti vincitori di “CineDanza” 2021 e la proiezione e la premiazione dei corti vincitori del contest “4 Giorni Corti+2”.

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.