tempo-libero

Vasco apre l’estate rock. Concerto per 120 mila a Trento


20 maggio 2022 Andrea Marini




Trento. Vascolandia riapre i battenti e lo fa ai piedi degli splendidi monti del Trentino. Da qui, alle porte di Trento, su un palco mastodontico immerso nel verde, accanto a vigneti e frutteti Vasco Rossi stasera alle 21 riapre ufficialmente la stagione dei live italiani, quelli in presenza, senza mascherina, tutti belli ammassati - in sicurezza , ma come ai vecchi tempi- davanti al palco per cantare e sfogarsi dopo due lunghi anni di astinenza causa Covid.



«Non vedevo l’ora di tornare a salire su quel palco con la band, di rivivere il rituale della preparazione di un live» ha detto il rocker prima di immergersi in questa “bolla” del Vasco live 2022. Ed è una bolla a tutti gli effetti visto che lui e la band di fatto isolati per evitare che casi di covid nel gruppo possano compromettere la prosecuzione regolare del tour. E a non vedere l’ora sono soprattutto i fans che da giorni alla spicciolata hanno iniziato ad arrivare qui a Trento, i fedelissimi sono accampati all’esterno dell’arena, in una “tendata” creata ad hoc per carpire e sbirciare le prove.

«Sono arrivato martedì mattina con i miei amici - spiega Luca Pizzo di Milano - Per noi è una tradizione, vedere nascere il tour giorno dopo giorno. Lo spettacolo è bello e fa vivere emozioni uniche, ma anche tutto quello che c’è attorno, una città nella città regala momenti speciali. Ed essere qui è come farne parte. Eravamo anche a Modena Park... Indimenticabile».

Per premiare questa fedeltà Vasco in questi giorni ha permesso ogni sera ad alcune decine di loro di entrare per godersi le prove dalla prima fila. Ieri c’è stata poi la prova generale “soundcheck” riservata a 15mila soci del Blasco fans club, che dalle prime ore del mattino hanno iniziato ad arrivare a Trento. In stazione ad ogni arrivo di treno intonano il coro da stadio “Ole ole ole Vasco Vasco”, poi l’allegra “combriccola” entra in città e in attesa di spostarsi verso l’arena gira, visita il luogo sotto gli occhi di decine e decine di agenti e militari delle forze dell’ordine mobilitate, oltre alla security del tour, per far sì che tutto funzioni nel migliore dei modi. Insomma, a Trento in queste ore sembra di rivivere quel misto di tensione ed euforia, al tempo stesso, che si respirava nei giorni precedenti sotto la Ghirlandina.

Lo stesso palco mastodontico richiama quello visto a Modena Park, anche se le dimensioni dell’area - di fatto la metà 120 mila contro i 225 mila di Modena - danno l’impressione di una miniatura rispetto all’originale...”Unico et irripetibile” Trovare stanze a Trento stasera è praticamente impossibile, i prezzi delle camere negli hotel si aggirano sui 300 euro, 700 euro per gli appartamenti da dividere con amici. I locali e i bar si preparano a tenere aperto no stop da questa mattina all’alba del 21.l


 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.