tempo-libero

Modena. Quattro scrittori a chilometro zero: letteratura e cucina tra le vigne

Tutto pronto per la rassegna di Modena a Tavola


20 giugno 2022 Cristiana Minelli


Modena Tocca a quattro scrittori di casa nostra animare l’iniziativa «Autori in Vigna», organizzata dal Consorzio Modena a Tavola nelle vigne dell’acetaia Villa San Donnino di Modena (in Via Medicine, 25/1). Si tratta di Fabiano Massimi, Barbara Baraldi, Gianluca Morozzi, Cecilia Randall, protagonisti per quattro mercoledì sera fra giugno e luglio di un evento, letterario e sopraffino, insieme a quattro differenti chef, che cureranno, di volta in volta, un menù ad hoc. Cibo e letteratura vanno a braccetto da sempre, l’Emilia, poi, è una terra dove le parole sono per tradizione legate alla convivialità e al buon cibo. E scrivere, in fondo, è un po’ come cucinare: per farlo bene occorre saper condire, in modo sopraffino, le proprie storie.

«Autori in Vigna» sarà un’occasione per conoscere da vicino gli scrittori, scoprirne particolarità, attitudini, preferenze e le influenze che il nostro territorio ha avuto su di loro. Apre la rassegna mercoledì 29 giugno Fabiano Massimi, modenese, classe ‘77, scrittore e traduttore italiano, autore del thriller storico «L'angelo di Monaco». Bibliotecario alla Biblioteca Delfini di Modena, da anni lavora come consulente per alcune tra le maggiori case editrici italiane. Nel 2021 ha pubblicato per Longanesi «I demoni di Berlino». Il suo ultimo libro è «Vivi nascosto». Lo chef che cura la serata è Paolo Reggiani del Ristorante Laghi. Il 6 luglio sarà la volta di Barbara Baraldi, di Mirandola, autrice di thriller e sceneggiature di fumetti. Pubblica per Giunti editore la serie thriller «Aurora Scalviati, profiler del buio» di cui fanno parte i romanzi «Aurora nel buio», «Osservatore oscuro» e «L’ultima notte di Aurora».

Ha pubblicato romanzi per Mondadori, Castelvecchi, Einaudi e un ciclo di guide ai misteri della città di Bologna per Newton & Compton. Dal 2012 collabora alla serie «Dylan Dog» di Sergio Bonelli Editore. Il suo ultimo romanzo è «Cambiare le ossa». A curare il menù della serata lo chef Stefano Corghi di Osteria Santa Chiara e Il Luppolo e l’uva. Il 13 luglio tutti a tavola con Gianluca Morozzi, bolognese, classe ‘71, scrittore e musicista, conduttore radiofonico, responsabile di scrittura creativa e direttore editoriale di Fernandel. Autore di saggi, racconti, graphic novel, ha scritto, fra l’altro, «Blackout», «L’era del porco», «Radiomorte», «L’Emilia o la dura legge della musica», «Lo specchio nero», «Gli Annientatori» (Guanda). Il suo ultimo libro è «Leviatan nell'alto dei cieli» (2022) per BookTribu. Lo chef della serata è Fabio Troilo dell’Antica Trattoria La Busa. Il 20 luglio chiude la rassegna Cecilia Randall, scrittrice emiliana d’avventura, mystery, fantasy e fantascienza. Esperta di lingue straniere, comunicazione e tecnologie dell’informazione, lavora come grafico e web designer per un’azienda specializzata in soluzioni e servizi per il web.

Dal 2006, anno di pubblicazione del primo titolo della saga «Hyperversum», si dedica con successo alla letteratura per ragazzi. Nel 2010 ha pubblicato il romanzo «Gens Arcana», un fantasy storico ambientato nella Firenze rinascimentale di Lorenzo de’ Medici. Il menù dell’ultima serata è curato dallo chef Giovanni Cuocci di La Lanterna di Diogene. L'azienda Agricola Acetaia Villa San Donnino è specializzata nella produzione di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. La villa Liberty della tenuta è celebre per gli affreschi dell’artista Aroldo Bonzagni (1887-1918) e per aver fatto da sfondo a «Novecento» di Bernardo Bertolucci. La direzione artistica è della scrittrice Elisa Eliselle Guidelli, lo spazio bookshop è curato dalla Libreria Giunti di Modena. Prenotazione con Whatsapp/SMS al numero al numero 380 195 9387, il costo in prevendita è di 45€ a persona. Senza prenotazione partecipare costa 50 € e saranno assegnati i posti in ordine di arrivo. L’appuntamento, ogni volta, è per le 20.
 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.